Gli scorpioni italiani sono pericolosi?

Gli scorpioni sono degli artropodi predatori appartenenti alla classe Arachnida e all’ordine Scorpiones

Spesso si dice che più le chele di uno scorpione sono piccole, più è pericoloso; più sono grandi, più l’animale ha un veleno blando.

Questa regola può essere utile in Italia?

No.

In Italia esistono 23 specie di questi aracnidi e nessuna di loro possiede un veleno di rilevanza medica.

scorpion
Siga, CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons

Come riportato nello studio che trovate in bibliografia, gli effetti della puntura degli scorpioni italiani si limita ad un arrossamento e un forte bruciore locale.

I sintomi scompaiono in circa un’ora.

Sono stati segnalati anche sintomi generali, come nausea, vomito e formicolio che non hanno però nulla a che fare con il veleno, ma solo con lo stato di agitazione del paziente.

Cosa fare in caso di puntura di scorpione

In caso di puntura è bene mantenere la calma e contattare il proprio medico che saprà sicuramente dirti cosa fare.

Evitare rimedi tradizionali o letti su internet.

L’ideale sarebbe catturare l’esemplare da cui si è stati punti affinché venga identificato nel caso in cui i sintomi dovessero essere più gravi.

Questo perché nonostante le specie autoctone siano innocue, c’è la possibilità, pur remota, di essere stati punti da una specie esotica arrivata, per esempio, a bordo di navi o all’interno di container proventi dall’estero.

Lascia un commento